Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

“La mia famiglia e altri animali”Gerald Durrel Adelphi

In questo periodo terribile e di reclusione forzata, possiamo trarre sollievo dalla lettura e non solo quella colta che ti riempie anima e cervello, ma anche da libri più rilassati sebbene ben scritti.

Io ho letto “La mia famiglia e altri animali” nel 1975, lo so perché è l’edizione che io dovrei avere in libreria ma che non c’è perché si è consumata ed è in qualche cassetto avvolta nella velina.

Ho questa più nuova che è nella foto. Prima di parlare del libro in se voglio dire perché mi sento di consigliarlo.

Nel 1975 avevo 17 anni e con i miei abitavamo in una casa molto lunga e tortuosa e la mia camera da letto era esattamente dalla parte opposta di quella dei miei genitori.

La notte che lo stavo leggendo per la prima volta mia madre è venuta a vedere cosa stava succedendo perché ridevo talmente forte che lei aveva pensato mi sentissi male.

Negli anni è sempre stato il libro in cui mi tuffavo nei momenti di crisi e tristezza anche diventata adulta. Non so quante volte l’ho letto; pure mia madre lo ha letto molte volte e poi mia figlia ed è diventato parte del nostro lessico familiare, avevamo persino chiamato una macchina come la barca di Gerry nel libro.

Per tutte e tre è sempre stato come un antidoto alla malinconia.

Gerald ( Gerry ) Durrell è stato un naturalista e zoologo di chiara fama fratello del più famoso Lawrence ( Larry)

l’autore del Quartetto di Alessandria che è considerato uno dei migliori scrittori di lingua inglese.

La famiglia Durrell passò 5 anni sull’isola di Corfù e questo libro racconta di questo periodo.

Vi cito solamente qualche riga della seconda di copertina che spiega meglio di tutto quello che potrei dirvi, cosa troverete leggendolo. Durrell scrive:

“ ……..In origine doveva essere un resoconto blandamente nostalgico della storia naturale dell’isola, ma ho commesso il grave errore di infilare la mia famiglia nel primo capitolo del libro. Non appena si sono trovati sulla pagina non ne hanno più voluto sapere di levarsi di torno e hanno persino invitato i vari amici a dividere i capitoli con loro.”

Questo è un libro molto amato dagli inglesi che hanno fatto una edizione speciale per i 50 anni della prima uscita in Inghilterra ovviamente.

Gerald ha poi scritto altri libri più improntati alla sua professione ed un paio, anche se non raggiungono neppure lontanamente i livelli di questo, sono molto gradevoli.

Se lo cercate su Amazon ( e in effetti è piuttosto facile che sia così )vedete se trovate l’edizione della Biblioteca Adelphi, perché anche la seconda di copertina è scritta da lui e da lì si inizia a ridere.

Mi auguro che per qualcuno funzioni come ha sempre funzionato con me.

Credo che anch’io lo rileggerò in questi giorni perché mi sono accorta che mentre scrivo sto sorridendo.

Lisi VICARELLI

Pubblicato da fabrizio priano

Ho creato questo blog per esprimere le mie idee sui fatti di cronaca politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: